Mi fate schifo, tutti quanti. Viva l’Italia & YouTube.

15/02/2009

Ho la netta sensazione che la gente non capisca un cazzo. Anche io non capisco granchè, tanto per essere chiari e modesti, ma ahimè concedetemi il lusso della superiorità PERCEPITA, se non ancora confermata.

Ho iniziato a pensarlo guardando il TG poco fa. Guardando gli enne stupri di ragazze minorenni e non (che importa? è meno grave su una che i diciotto li ha già compiuti?) e le hostess licenziate per la presenza al GF e i ragazzini che a) si spatafasciano in macchina e muoiono b)si danno fuoco e finiscono gravissimi in ospedale per cosa? Per fare uno stracazzo di video da mettere su YouTube ed essere osannati da milioni di teste di minchia in tutto il mondo (eh sì, questa volta concedetemi qualche parolaccia, che altrimenti non saprei dare definizioni).
Poi sento dire che la censura su YouTube sarebbe gravissima perchè limiterebbe tutti quelli che lo usano in modo giusto (vedi monaci tibetani, aspiranti cantanti & co.). Ma cazzo, dico io, lo avete mai visto il cartello frutto della saggezza popolare che dice PER COLPA DI QUALCUNO NON SI FA CREDITO A NESSUNO?! No, a quanto pare no. E allora il lampo di genio di un altro egregio intervistato: dobbiamo educare i nostri ragazzi. Ma porca puttana, Esseri Immondi: avete lasciato che la tv con tutti i suoi eroi e le sue puttane (pardon, vallette) educasse i vostri bambini, il danno è fatto, cosa volete farci, adesso? Vogliamo insegnare quando ormai sono diventati vandali o completamente stupidi quali sono i valori? Eh no dolcezze, dovevate pensarci prima. Ho spento la tv prima di sentire ancora qualcuno dire che è COLPA DELLA SCUOLA. E incazzarmi ulteriormente perchè, udite udite… Non è la scuola a cui spetta educare tuo figlio, idiota. Sei tu che devi iniziare, poi la scuola completa. L’errore è tuo, socio, soltanto tuo.
Chiudetelo, YouTube. E come lui tutti gli altri siti in cui si possa esprimere la propria deficienza con manifestazioni più o meno degne. E’ una soluzione troppo radicale? A mali estremi, estremi rimedi. Ma queste perle perchè sono state così fottutamente dimenticate??? E’ che il male che ci affligge è lo stesso per tutti: i bimbi di oggi sono annoiati perchè i genitori non hanno mai avuto il coraggio di dire di NO. E non hanno mai avuto il coraggio di togliergli niente. La società fa lo stesso con loro. Non togliamogli l’espressività, Per Dio. Non togliamogli nulla allora, e aspettiamo che siano loro a fare tabula rasa. Datemi retta, non ci vorrà molto.

Delle hostess licenziate perchè hanno partecipato al GF non presentandosi al lavoro non ne voglio neanche parlare, direi che essere buttata fuori era il meno che ti potesse succedere, cretina. Magari con tutta questa pubblicità trovi qualcuno che ti finanzia un cervello nuovo, e vedrai che grande scoperta.

Passiamo agli stupri. Han detto che è colpa della tv, che generazioni e generazioni sono state abituate a vedere il corpo della donna come merce. Sta a vedere che adesso è colpa della donna. Colpa di Lei, che si è emancipata. Certo. Quando poi la smettiamo di dire stronzate…
Sentite qui: sono arrivata all’aeroporto di New York: sono stata fotografata e mi hanno preso le impronte di tutte e dieci le dita. E noi qui in Italia, qui che NON SIAMO RAZZISTI O PER CARITA’, qui non lo facciamo. Sarebbe un metodo barbaro. Non vogliamo prendere le impronte ai Signori che vengono a farci visita come ha fatto Pinocchio nel Paese dei Balocchi? E allora ce lo meritiamo, di farci ridere dietro perchè la nostra Giustizia non esiste. Ma cazzo, non se lo meritano le ragazze che ogni giorno vengono stuprate in ogni angolo buio di Italia. Non se lo meritava la ragazzina che festeggiava San Valentino col suo fidanzato, e alle sei del pomeriggio è stata violentata in un parco.
Sapete cosa vi dico? E’ tardi, per educare. Non serve una cultura, per correre ai ripari. Serve l’esempio. Se ti becco, o violentatore, i passaggi a cui sei sottoposto sono due: castrazione chimica, poi amputiamo una manina e un piedino. Per due motivi. La gente ti riconosce. E se si passa al linciaggio, beh, un pò te la sei cercata. E se sei straniero, dopo averti castrato e amputato arti a mio piacimento ti rispedisco dritto dritto al tuo Paese senza possibilità di ritorno. Libero di marcire lì. Sono sicura che questa pena farebbe almeno riflettere cinque minuti in più qualsiasi potenziale violentatore. Adesso basta, tolleranza zero. Datti una svegliata, Italia.

Comunque, dopo tutte queste riflessioni arrivo qui sul magico mondo di Internet e scopro che uno dei blog che seguo di più è stato “manomesso” (ovviamente col benestare dei possessori) e adesso, da blog cinico e cattivo è passato a valvola di sfogo per una 15enne in cerca di esperienze. Delusione profondissima, ed ecco che il blog è sparito dai miei Preferiti. Plof, caduto in basso.
Delusione e sofferenza.
Annunci

2 Risposte to “Mi fate schifo, tutti quanti. Viva l’Italia & YouTube.”

  1. ilallà said

    esperimento del cazzo. avete snaturato il blog, la prossima collaborazione sarà Vasco Rossi affiancato dai Puffi. Bleah.

  2. wagon said

    ahah. Dunque, condivido tutto, appieno. Ma MI SENTO DI DOVER PARLARE DEL BLOG PLOF CADUTO, nel cesso presumo, perchè ne sono coinquilino.

    Per il resto il commento è su facebook, non mi ripeto, tanto Ilallà conosce già la mia opinione. Per quanto riguarda gli sfoghi della quindicenne… il nostro blog è sempre stato quello di 3 scazzati cinici senza speranza. Abbiamo ricevuto una mail e abbiamo fatto un trip. L’idea è che, visto che ci conosciamo e vediamo spesso, un po’ di novità può darci voglia di andare a visitare la nostra creatura. Se sarà una stronza, la cacceremo, se ci darà qualche spunto, avremo un minimo di input esterno.

    Amen per il link tolto. Ma i nostri post resteranno uguali, intervallati da quelli dell’Aliena. Torna a trovarci e non indignarti: è un esperimento sociologico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: