Uno, nessuno, centomila.

13/01/2009

Inizi una cosa. Ci metti l’anima, ti ci butti, ti ci concentri, fai in modo che tutto vada per il meglio.
Poi arriva Il Momento.
E scopri che tutto quello che avevi iniziato, in cui avevi messo l’anima, su cui ti eri concentrato, non porta a nulla. Forse nemmeno alla stazione più vicina. E’ il treno di cui parlava Massimo di Cataldo (ok, non è il massimo) – quello che un giorno si sarebbe fermato – che però stai guardando passare. Salta stazione, hop, e tutto quello che fai è stare lì a guardare. Anzi, gli lucidi le rotaie perchè possa scorrere più velocemente.
Fai inversione di marcia. Avevi deciso di prenderlo, perchè eri sicuro che ti avrebbe portato lontano, o almeno in qualche posto non ancora visto, ma adesso non sei più convinto. Scopri che quel treno può portarti da qualche parte, sì, ma non ha una meta. La meta che hai in testa te la sei costruita tu, nessuno ti ha mai dato garanzie. Pensi di andare ai Caraibi, il massimo che puoi fare è arrivare in Liguria. C’è poco carburante, non si va lontano.
Crollano i pezzi, le rotaie si scompongono. Rimangono parallele. Non si vengono incontro, come se ci fossero ostacoli. Gli ostacoli non ci sono. Ma rimangono parallele. Fisse nel loro ruolo. Solitarie in coppia.
Annunci

Una Risposta to “Uno, nessuno, centomila.”

  1. Pautasio said

    Panta rei.
    L’entusiasmo arriva, ti prende, ti sbatte e poi se le va.
    Panta rei.
    Lo scazzo arriva, ti prende, ti sbatte e poi se ne va.
    Panta rei

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: