Grin and bear it. If you can.

07/09/2008

Voglio un eremo tutto mio.

Mi sveglio tutte le mattine non per il suono della sveglia, ma per quello ben meno soave delle urla della vicina di casa. E’ come se fosse parcheggiata nelle mie orecchie, e di lì inveisse contro figli e marito.

Stamattina ce l’aveva che LEI è dalle sette e mezza che è in piedi e lavora, e loro alle NOVE sono ancora lì non operativi. Ma porco schifo, lo sai che giorno è?! Eh?!
E’ domenica. D-O-M-E-N-I-C-A.

Ho il sacrosanto diritto, almeno di DOMENICA, di non essere svegliata da te, lurida scimmia urlatrice? E mi puoi fare il favore di tapparti quella benedetta bocca che a noi che tu sia in piedi dalle sette e mezza ce ne fa un baffo?? Dio mio. 365 giorni l’anno, la stessa storia.
Sto diventando isterica, grazie a questi stronzi. Gridano almeno 18 ore su 24 al giorno (per fortuna un minimo dormono anche), per ogni insulsissima cosa. Davide, Cristoooo, non mangiare il gelato! Giorgiaaaa cazzo la vuoi finire? Un crescendo di complimenti ai due figli (per ovvi motivi isterici anche loro) e qualche battibecco tra moglie e marito (non mettere il dito. La canna di fucile sì però).

Voglio un risarcimento, sento che l’isteria si avvicina anche per me. Insieme all’insofferenza. E agli istinti omicidi. RISARCITEMI.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: