.

25/04/2008

Euforia. Voglia di ripetere le stesse due parole per sempre e in continuazione, come uno scioglilingua. Paura che sia troppo presto, che tutto muoia rapidamente così come è iniziato. Il sentirsi miracolati, pensare Noncicredoèlavoltabuona, la MIA volta. Quella che voglio davvero. Le spinte che partono dall’interno e rimangono inespresse, senza giungere da nessuna parte vista la momentanea notevole anche se solo relativa lontananza. Sapere che chiunque capiterà su questo blog non capirà l’ultimo post, così come chi mi circonda tutti i giorni non capisce quello che provo, quello che sta succedendo. Non lo capisco neanche io, o forse è solo non voler pensare che è TROPPO CHIARO. Limpido, ma così difficile da ammettere.

Due parole. Sole, cuore.

Annunci

5 Risposte to “.”

  1. Pautasio said

    Sì, va beh, però dopo un po’ quando la cosa diventa così palese arriva anche il momento di urlarla al mondo a gran voce. Insomma, non è una delle cose più belle che la bizzarra esistenza di noi umanicoli ci riservi? E allora approfittane ogni volta che capita, no?

  2. il@ said

    Paurosa? Na. TERRIFICANTE è la parola giusta.

  3. Pautasio said

    E la terza parola, quella che ti resta sulla soglia delle labbra dopo le prime due, è così paurosa da pronunciare? 😉 Suvvìa!

  4. Anonymous said

    bravi… ^^’

  5. Anonymous said

    Ce ne faremo una ragione…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: