dedicato ad ale…

02/01/2008

… è la parte finale di un libro di Baricco che adoro, te la dedico perchè dopo tutta questa manfrina il protagonista dice: “Ho disarmato l’infelicità”. Quello che prima o poi tutti siamo costretti a fare, per tirare avanti… e farlo nel migliore dei modi, nonostante tutto.

[…] Geometria. Un lavoro perfetto. Tutte le donne del mondo le ho incantate suonando una notte intera per una donna, una, la pelle trasparente, le mani senza un gioiello, le gambe sottili, ondeggiava la testa al suono della mia musica, senza un sorriso, senza piegare lo sguardo, mai, una notte intera, quando si alzò non fu lei che uscì dalla mia vita, furono tutte le donne del mondo. Il padre che non sarò mai l’ho incantato guardando un bambino morire, per giorni, seduto accanto a lui, senza perdere niente di quello spettacolo tremendo bellissimo, volevo essere l’ultima cosa che guardava al mondo, quando se ne andò, guardandomi negli occhi,non fu lui ad andarsene ma tutti i figli che non ho avuto. La terra che era la mia terra, da qualche parte nel mondo, l’ho incantata sentendo cantare un uomo che veniva dal nord, e tu lo ascoltavi e vedevi, vedevi la valle, i monti intorno, il fiume che adagio scendeva, la neve d’inverno, i lupi la notte, quando quell’uomo finì di cantare finì la mia terra, per sempre, ovunque essa sia. Gli amici che ho desiderato li ho incantati suonando per te e con te quella sera, nella faccia che avevi, negli occhi, io li ho visti, tutti, miei amici amati, quando te ne sei andato, sono venuti via con te.

Advertisements

4 Risposte to “dedicato ad ale…”

  1. ilallà said

    ale inutile ripeterlo, ma forse dà un qualche conforto sentirlo dire: NON SEI SOLO. ti siamo vicini.

  2. Pautasio said

    Sii forte, caro Ale. Vedrai che, come nel brano che ti ho mandato oggi pomeriggio, la tua ruota comincerà a girare proprio nel momento in cui tutto sembrerà essere fermo. Un abbraccio

  3. Alessandro said

    Mi scuso per gli errori di battitura, ma non me ne sono accorto prima di postare…

  4. Alessandro said

    Grazie ancora di tutto e di essermi vicino in questo momento di dolore e di tristezza, ne ho un bisogno folle in questo terribile momento. Sto cercando di farmi una ragione di quanto è successo, ma penso che ci sia qualche progetto di Dio più grande a me sconosciuto che potrà portare molte cose buone. Ringrazio il signore di avermi dato un papà eccezionale per 23 anni e sento molto la sua mancanza. Mi conforta sapere che non ha sofferto. Ora cerco di guaradare avanti, ma è terribilmente difficile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: